MARINA SAJEVA

Re Federico è il nome di una strada di un quartiere di Palermo. Ma in realtà è un microcosmo dove c’è tutto per essere felici: è un luogo dove le mie idee si possono concretizzare e possono diventare LAVORO, un lavoro basato sulla Cultura con la C maiuscola. Ma è anche una grande casa dove si pagano le bollette, si fa la lista della spesa per accontentare i gusti di tutti, dove si fanno i pranzi con la tavola lunga lunga imbandita o le feste per divertirsi. E’ un luogo dove l’ospitalità è al primo posto, perchè da soli è tutto più difficile e grigio.
Quando mi è stato chiesto di occuparmi del coworking non credevo che sarebbe diventato tangibile e contagioso l’entusiasmo che ho riversato in questo progetto di comunità creativa. La comunità ad oggi si è allargata sempre di più, e prima o poi il terzo piano di questo palazzo antico non ci conterrà più, e chissà se un giorno saremo costretti a spostarci…Impossibile! Quello che succede a Re Federico può succedere solo in quella strada di quel quartiere di Palermo!